Fabio Brinati

Sono un mix fatto
d’incoscienza e determinazione
La Dinamitek è nata 12 anni fa, nel 2009. Non abbiamo festeggiato per i 10 anni di attività perché non amo le ricorrenze, le inaugurazioni e gli anniversari. Cos’è la Dinamitek? È un’azienda che si occupa di commercializzare utensileria, attrezzatura industriale e materiale di consumo per la produzione industriale. Questo lavoro si divide in due macro aree: quella del commercio online dedicato ai consumatori anche privati di tutta Italia e potenzialmente di tutto il mondo e quello sul territorio basato sul rapporto diretto con i clienti. Sono molto orgoglioso del rapporto che ho costruito con loro, i più importanti sono con me fin dall’inizio. Posso ritenermi quasi un loro amico, riesco a ridere e scherzare con ognuno di loro. Secondo me, il segreto sta nel non superare mai la soglia del rispetto. Sicuramente mi ha aiutato il mio modo di fare, ascolto molto e cerco sempre di essere cordiale e mai invadente. Probabilmente potrei fare meglio e migliorarmi, ma più passa il tempo e più mi sembra di fare bene e di essere sulla strada giusta. Il mio impegno quotidiano è quello di soddisfare le richieste dei clienti, rispondere ad ogni singola esigenza proponendo la soluzione più congeniale, valutando le caratteristiche dei prodotti, le tempistiche di consegna e i costi.
Cosa mi ha aiutato tanto è la conoscenza non solo teorica dei prodotti. Prima di iniziare con il commercio, ero in una attività dove mi occupavo di realizzare modelli e stampi per il settore automotive. Questa attività mi ha dato modo di toccare con mano gli attrezzi, di utilizzarli, di essere dall’altra parte. Se capisco così bene le esigenze e le problematiche dei miei clienti è perché ci sono passato. Sono sicuro di avere un vantaggio rispetto ad un commerciale che ha sempre e solo avuto a che fare con i cataloghi. Ho dei fornitori storici adatti per soddisfare alcune esigenze specifiche, ma sono alla ricerca continua di nuovi partner per individuare migliorie. Siamo alla continua ricerca di alternative più competitive sotto tutti gli aspetti. Nel nostro lavoro, siamo messi in dubbio ogni giorno e sul mercato si presentano continuamente concorrenti sempre più agguerriti. È proprio la tipologia di lavoro che è così. Forse per qualcuno può sembrare una situazione estremamente stressante, ma io non sento la pressione. Non sono una persona che si preoccupa particolarmente, altrimenti, probabilmente non sarei qua. Quel che mi aiuta da sempre è la mia capacità di adattarmi a tutto, trovo sempre un aspetto capace di schiarire anche la situazione più nera. Il rimpianto della mia vita è quello di non aver imparato nessuna lingua straniera. Il mio lavoro si basa molto sulla relazione e sul dialogo, il mio sogno sarebbe quello di rivolgermi anche al mercato estero, questo mio limite me lo impedisce e mi dispiace molto. Quando sono partito non sapevo nulla del lavoro autonomo e del commercio. Nonostante questo mi sono lanciato. Ovviamente ho dovuto imparare tante lezioni, a volte durissime, ma ogni esperienza mi è servita per imparare quello che so. Il mio bagaglio l’ho costruito
sulla mia pelle. “Mi piacciono tutti i mezzi con le ruote e con molto motore”. In particolare la moto mi permette di evadere dalla quotidianità, perché impegna completamente la mente nella guida. La posso vivere e usare a seconda dell’umore che ho in quel momento. Da quando ero ragazzino non perdo occasione per mettermi in sella.


www.dinamitek.com/it/

Sponsor